6 Regole per il tuo TEAM COACHING in azienda

May 2, 2017

Quando pensiamo a grandi multinazionali come Apple, Google, Ritz Carlton, Zappos e Wegmans, pensiamo all’eccellenza in termini di risultati e performance anno dopo anno.

 

Queste compagnie fanno un sacco di cose e bene, ma vorrei anche suggerire che il loro più grande patrimonio è un’incredibile cultura aziendale. Da consulente ho trascorso molto tempo con i clienti aiutandoli a definire e costruire la loro, chiamo queste speciali sessioni di allineamento ai principi e valori aziendali TEAM COACHING.

 

Credo infatti che se vuoi avere più successo devi costituire una vera e propria cultura aziendale. Questa forma mentis ha impatto su tutto ciò che fai e su come lo fai. E su come lo faranno i tuoi collaboratori.

 

Vuoi un esempio semplice della sua applicazione? Vorresti avere collaboratori e manager che sentano l'azienda come la senti te? E vorresti che trattassero i clienti, i fornitori, e creassero un clima interno di armonia come lo faresti tu in prima persona?

 

Ecco sei consigli e idee che ti aiuteranno a costruire la cultura della tua organizzazione, questi consigli ricalcano in parte quello che affronto durante le classiche 6 sessioni di TEAM COACHING in azienda.

 

 

1. Dichiara la missione e visione dell’azienda.

Le fondamenta della tua attività aziendale dovrebbero essere la tua missione e la tua dichiarazione di intenti, la tua visione. Questo deve essere enunciato in un’asserzione che esprima ciò in cui credi (la tua missione) e dove stai andando (la tua visione).

 

Metti insieme un team dalle diverse competenze per creare questi due documenti. Così facendo favorirai il fatto che il resto della compagnia aderisca alla missione e supporti la visione.

 

2. Comunicala.

Una vota definite la missione e la visione, è di fondamentale importanza che vengano comunicate e assimilate da tutti i dipendenti. Puoi servirti di riunioni di gruppo, telefonate individuali ed email.

 

3. Sviluppa degli standard comportamentali.

Dopo di che devi sviluppare degli standard comportamentali che descrivano come la missione e la visione verranno messe in pratica in termini di comportamento. Se parte della tua missione è essere un fornitore di servizi al top della classe, come si realizza in termini di interazione del tuo team con i clienti in persona, per telefono e per email?

 

Quanti assumono che i propri collaboratori sappiano come comportarsi, ma in realtà non lo sanno affatto? L’unico modo di mantenere un’azione coerente è attraverso la scrittura degli standard comportamentali. Questi standard devono essere osservabili, tangibili o misurabili.

 

Ad esempio puoi dire: "Dobbiamo salutare ogni cliente con un sorriso e un ‘buongiorno’ (osservabile)". O potresti dire: "Un nostro prodotto finito deve assomigliare a questo, quando è fatto seguendo gli standard (tangibile)". Oppure puoi dichiarare: "Rispondiamo al telefono entro tre squilli (misurabile)".

 

Suggerisco ai miei clienti di creare una commissione che sviluppi gli standard comportamentali. Perché? A parte il fatto che i risultati saranno accettati più facilmente dai dipendenti, avrai anche idee migliori dalle persone che sono in prima linea ogni giorno, e sono loro che sanno che cosa accade davvero in ogni reparto.

 

4. Organizza allenamenti sugli standard.

Una volta che gli standard sono scritti, tutti necessitano di essere educati ed allenati per raggiungere il comportamento corretto. Le aziende menzionate all’inizio dell’articolo allenano ossessivamente lo staff sui loro standard. È così che ottengono i risultati.

 

5. Fissa dei premi e delle ammende.

Se hai degli standard comportamentali, speri che le persone gli seguano. Sfortunatamente, basandomi sulla mia esperienza, posso dirti che in realtà devi incentivare i dipendenti con dei premi in caso raggiungano l’obiettivo e devi fargli sapere che ci possono essere dei disincentivi per il mancato raggiungimento degli standard. Quando qualcuno riceve un premio, la notizia corre veloce.

 

6. Controlla le performance.

Se hai un controllo annuale delle performance, devi modificarlo per includere la misurazione di quanto la missione, la visione e gli standard siano stati implementati. Se non vengono inclusi nel controllo annuale infatti, dopo il primo ciclo di revisione tutto il duro lavoro andrà sprecato. Le persone prestano attenzione solo alle cose che vengono misurate e valutate.

 

La linea di partenza è creare la cultura aziendale. Dopo di che spetta a te costruirla, incoraggiarla, supportarla e viverla. Se riuscirai a farlo, otterrai un lavoro d’eccellenza e grandi risultati.

 

 

LUCA GRASSI Dopo 15 anni come imprenditore nel 2004 inizia la sua formazione con una primaria azienda a carattere nazionale mettendo a frutto una proficua esperienza nel campo della formazione delle risorse umane e consulenza direzionale. Fino a quando nel gennaio 2009 decide di tornare a fare l'imprenditore come Temporary Manager e fonda il progetto CONCORDIA SAS grazie all'unicità di partner e collaboratori che ne determinano la crescita. 

Attualmente formatore ufficiale di Elite Academy.

 

 

Se non vuoi perderti nessun articolo sulla tua posta elettronica ISCRIVITI GRATUITAMENTE AL BLOG

 

 

 oppure guarda il nostro prossimo corso di

EFFECTIVE DECISION MAKING: 

Tecnologia per prendere le decisioni giuste

 

 

 

 

 

Please reload

Iscriviti al Blog

Rimani sempre aggiornato e formato!

 

ISCRIVITI AL BLOG

Post in evidenza

50 citazioni per ispirarti al meglio

March 25, 2018

1/10
Please reload

Post recenti
Please reload

Cerca per tag